Come guadagnare con un blog

guadagno onlineSu internet è pieno di siti web che spiegano come guadagnare con un blog. Molti contengono consigli utili ma, sempre più spesso, si legge di sedicenti guru del settore che promettono soldi facili. La verità, detta da chi ci lavora da anni, è una sola: gudagnare con un blog è davvero molto, molto difficile. Se poi volessimo fare soldi a sufficienza per viverci il discorso sarebbe ancor più complesso.

Tuttavia, tanto o poc che sia, è possibile dare vita ad un blog che possa procurare un reddito. Ci vuole tanta passione, molta costanza e conoscere alcune informazioni di base indispensabili. In questa guida scoprirai tutto quello che devi sapere per partire con il tuo blog. Ho raccolto in questa pagina tutte le informazioni che avrei voluto apprendere io quando ho comnciato e che, invece, sono stato costretto ad imparare sul campo sbagliando più e più volte.

La scelta dell’argomento

Prima anche solo di prendere in considerazione l’idea di poter guadagnare da un blog bisogna cominciare a strutturare il progetto. Di che cosa tratterà? Quale sarà l’argomento principe del mio blog?

Il mio consiglio è quello di scegliere un argomento molto specifico. Se, ad esempio, sono appassionato di elettronica sarà preferibile aprire un blog sui tablet che uno di elettronica in generale. Questo perchè la scelta di un argomento specifico, o nicchia, ti permetterà di emergere con più facilità rispetto alla concorrenza.

Deve essere un tema che ti appassiona molto e del quale hai una conoscenza approfondita. In questo modo non avrai difficoltà a riempire di contenuti interessanti il tuo blog e farti conoscere come una persona competente sull’argomento.

Ma oltre a tutto ciò l’argomento del tuo blog deve anche avere mercato. Se il tuo obiettivo è fare soldi devi assicurarti che ci siano possibilità di business nella nicchia che hai scelto. Ma questo, pur essendo il primo passo, lo vedremo accuratamente più avanti.

Dove aprire un blog – Hosting

A questo punto devi decidere dove e come aprire il tuo blog. Hai 2 possibilità: utilizzare un servizio gratuito come blogger.com, altervista, virgilio blog, ecc., oppure acquistare un dominio, un hosting e installare wordpress. Quest’ultima soluzione è quella che ti consiglio perchè è quella più professionale ed è quella che ti offrirà numerosi vantaggi non appena il tuo blog crescerà e tu avrai esigenze diverse.

Ti consiglio questa opzione anche perchè il costo è davvero ridotto (parliamo di un investimento iniziale di massimo 20 euro/anno) e se hai deciso di guadagnare con il tuo blog non dovrebbe essere un problema.

Per prima cosa devi scegliere il nome che vorrai dare al tuo blog che sarà anche l’indirizzo web tramite cui i visitatori ti raggiungeranno, ad esempio www.ilmiosito.it . Per quanto riguarda lo spazio hosting io ti consiglio server.it … il pacchetto base costa 12 euro/anno più iva compresa la registrazione del dominio, offrono un servizio di alta qualità e l’assistenza è sempre disponibile a risolvere i tuoi problemi.

Ti consiglio questa azienda perchè, tra le tante da me provate, è stata quella che ha il miglior rapporto qualità prezzo. Inoltre non appena il tuo blog sarà cresciuto potrai passare ad un piano superiore pagando solo la differenza. Se hai problemi ad acquistare un hosting su server.it puoi scrivermi qui sotto nei commenti… sono qui per aiutarti! Qui puoi dare un’occhiata a tutte le loro offerte!

Contenuti

I contenuti saranno la parte più importante del tuo blog. Dovranno essere approfonditi, di altissima qualità e ben scritto. Inoltre dovranno essere pubblicati in maniera costante così da fidelizzare il pubblico.

Ricorda, se vuoi fare soldi con il tuo blog devi diventare il punto di riferimento in quel settore. Quando scrivi i contenuti del tuo blog cerca di porti la domanda: se io fossi un lettore cosa vorrei sapere? Quali informazioni cercherei su questo argomento?

Una volta che sai cosa scrivere vediamo di capire come scriverlo.

Dove possibile io preferisco che gli articoli di un blog siano:

1) Lunghi a approfonditi: non esiste una formula magica, l’importante è che l’argomento venga trattato in maniera approfondita ed esaustiva. Dai informazioni migliori dei tuoi concorrenti e cerca di essere chiaro ma tecnico al tempo stesso.

2) collegamenti esterni: non avere paura ad inserire collegamenti esterni a risorse di qualità che reputi utili ad approfondire ulteriormente l’argomento.

3) Immagini: una bella immagine (ma anche un video) renderà più piacevole la lettura e tenderà a fissare in mente meglio il concetto che vuoi trasmettere.

Promozione – posizionamento organico

Inizialmente il tuo blog avrà pochissime visite. Devi far conoscere i contenuti eccezionali che stai pubblicando e piano piano i risultati arriveranno e potrai cominciare a guadagnare online.

Ma come è possibile promuovere il proprio blog?

Per prima cosa ti consiglio di utilizzare i canali sociali. L’ideale sarebbe usare tutti questi canali:

1) Facebook: crea una pagina sull’argomento dove pubblicherai ogni giorno gli articoli del tuo blog e altre news che reputi interessanti. Se la tua pagina diventerà un riferimento per gli amanti del settore riceverai parecchie visite da facebook.

2) Google plus: fondamentale. Cerca di farti seguire da quanti più appassionati possibile e crea delel community sull’argomento. E’ sicuramente il primo social per importanza anche per via del possibile vantaggio in termini di posizionamento sui motori di ricerca (un aiuto indiretto in quanto pur non dando vantaggi nel ranking permette di essere visibili per gli utenti nelle nostre cerchie).

3) Pinterest: il social delel immagini può essere più utile di quanto si pensi specialmente in quegli argomenti dove le immagini fanno la differenza.

4) Twitter: il servizio di microblogging più famoso del mondo. Pochi tweet ma di altissima qualità ti faranno conoscere da blogger e giornalisti.

Altri consigli per promuovere il tuo blog:

1) Commenti sui blog di riferimento del settore: cerca di commentare gli articoli dei blog dei tuoi concorrenti. Fai attenzione, però, i tuoi interventi devono essere di altissima qualità.

2) Socialbookmark: siti come oknotizie e diggita se ben usati possono aiutarti, inizialmente, a far arrivare nuovi lettori sul tuo blog.

Posizionamento sui motori di ricerca

La fonte di traffico più importante è quella che proviene dai motori di ricerca. Per essere visibile su google devi ottenere link da siti web autorevoli e, possibilmente, che trattino argomenti affini al tuo.

Essendo questo un argomento molto complesso ma fondamentale per chi vuole gudagnare con il proprio blog ti chiedo di avere pazienza e di aspettare perchè a breve pubblicherò una guida interamente dedicata all’argomento.

Intanto ti segnalo i corsi di “Madri” l’azienda di Enrico Madrigano che si occupa di formazione nel settore. I suoi corsi sono i migliori che puoi trovare in Italia. Qui il loro ottimo corso seo utile sia per principianti che per chi ha già dimestichezza con il posizionamento organico sui motori di ricerca.

Guadagno

Ok, ora abbiamo il nostro blog ricco di contenuti di altissima qualità, con un certo numero di visitatori… è ora di cominciare a fare soldi! Si ma come?

Monetizzare un blog è molto meno facile di quanto tanti sedicenti guru vogliono far credere a chi si avvicina solo ora a questo mondo. Io voglio indicarti quelli che, secondo la mia esperienza, sono le soluzioni migliori indicandoti per ognuno pro e contro:

1) Google adsense: adsense è la pubblicità pay per clic di google. In sostanza inserendo i loro banner verrai pagato per ogni clic dei tuoi lettori. I vantaggi di questo sistema è la semplicità di utilizzo: ti basterà inserire un codice seguendo le istruzioni e in ogni pagina del tuo blog apparirà una pubblicità a tema che ti farà guadagnare. Gli svantaggi sono che in alcuni settori il valore di ogni clic è piuttosto basso e in caso di violazione del regolamento si verrà bannati perdendo quanto accumulato.

2) Affiliazioni: i programmi di affiliazione possono essere molto interessanti. si viene pagati, solitamente, per lead (ossia per l’iscrizione ad un servizio) o per sale (ossia per ogni acquisto effettuato da un lettore del tuo blog). I migliori network di affiliazione sono Tradedoubler, Zanox, Sprintrade. Tra i nuovi segnalo Worldfilia. I vantaggi sono che in alcuni settori si possono generare alti guadagni, gli svantaggi che per essere performanti le affiliazioni sono più difficili da utilizzare rispetto ad adsense.

3) Contenuti premium: uno dei modi migliori per guadagnare con un blog è quello di vendere contenuti premium, ossia dei contenuti speciali, particolarmente ben costrutiti, che possono risolvere un’esigenza specifica.

So già cosa starai pensando. Quali di queste 3 soluzioni è la migliore? La verità è che l’unica risposta alla tua domanda è… tutti e 3!

Se avrai la pazienza di utilizzare tutti e 3 questi strumenti per monetizzare il tuo blog e fare soldi con internet avrai tantissimi vantaggi: minori rischi di rimanere senza entrate qualora un canale non dovesse essere più disponibile e maggiori entrate (perchè per ogni pagina del tuo blog deciderai quali e quante soluzioni di guadagno adoperare).