Dieta chetogenica e flora intestinale: l’alimentazione può influenzare il benessere intestinale?

La nostra flora batterica intestinale condiziona le funzioni del nostro sistema immunitario ed è coinvolta nella produzione di energia grazie al consumo delle sostanze che introduciamo con gli alimenti. Un regime alimentare scorretto, all’interno di uno stile di vita poco sano possono a lungo andare portare degli squilibri nell’organismo che si traducono con patologie intestinali, aumento di peso e altre problematiche che possono influenzare negativamente il metabolismo.

Per fare fronte a tutto ciò, si rende necessario chiedere aiuto a esperti nutrizionisti che possono aiutare a intraprendere dei percorsi alimentari personalizzati con l’aggiunta, laddove necessario di integratori alimentari a supporto del benessere dell’organismo.

Che funzione svolge la flora intestinale?

La flora batterica intestinale, è ricca di microrganismi che possono produrre grandi quantità di micronutrienti: vitamina B12 e vitamina K. I batteri hanno la capacità di produrre ormoni e neurotrasmettitori, due sostanze che possono gestire la comunicazione tra le cellule nervose. Possiamo quindi, dire che esista un collegamento tra il sistema nervoso endocrino e la nostra flora intestinale.

Tra le sostanze prodotte dal nostro sistema nervoso, troviamo il neurotrasmettitore GABA, quello che blocca e regola i nostri comportamenti legati ad esempio all’ansia. La serotonina prodotta da alcune cellule che si trovano nel tratto gastrointestinale, svolge un ruolo importante per la regolazione dell’umore.

La serotonina “intestinale” svolge la sua principale azione sul lume dell’intestino, sulle mucose, sulle piastrine ed è coinvolta nel movimento intestinale con un possibile ruolo antinfiammatorio. La regolazione della serotonina potrebbe essere uno strumento utile per il trattamento dell’obesità, attraverso l’aumento della sensibilità all’insulina.

Dieta chetogenica e benessere intestinale

Il microbiota intestinale influenza la nostra salute e un corretto regime alimentare può essere d’aiuto per il benessere del nostro organismo. Un regime alimentare che viene ultimamente consigliato è la dieta chetogenica, anche conosciuta come “low-carb”, ovvero un piano alimentare che si basa su una diminuzione del consumo dei carboidrati, finalizzata all’aumento dei grassi con riduzione dei livelli di glucosio per aiutare a favorire la produzione dei corpi chetonici, mediante un processo denominato “chetogenesi epatica”.

La dieta occidentale ricca di grassi e zuccheri infatti, può avere un impatto negativo sul benessere intestinale e un regime alimentare ricco di grassi, rientra tra le principali cause di infiammazioni. In presenza di tali sintomi o quando si soffre di sovrappeso, è necessario rivolgersi a un esperto insieme al quale stabilire un piano alimentare personalizzato finalizzato al dimagrimento, come nel caso della dieta chetogenica.

A questa tipologia di alimentazione gli esperti, suggeriscono quando necessario, l’associazione di integratori naturali come supporto alimentare. Un integratore che sta ottenendo un buon riscontro tra gli acquirenti e che viene largamente consigliato dagli esperti, è Keto Light Plus. Si tratta di una nuova formulazione in polvere, che può essere utile per coadiuvare trattamenti dimagranti, regimi alimentari chetogenici e ipocalorici se supportata da uno stile di vita sano, equilibrato, una costante attività fisica.

Il prodotto è acquistabile su ketolight.biz, qui trovi il collegamento per il sito ufficiale dell’azienda produttrice, nel quale potrai anche trovare maggiori informazioni riguardo la posologia, la modalità di assunzione e la lista completa degli ingredienti che lo compongono. Chiedi sempre un parere al tuo medico prima di procedere all’assunzione.

Possibili effetti benefici della dieta chetogenica

La dieta chetogenica a basso contenuto calorico, può portare a un aumento dei chetoni che in particolare:

  • possono essere fonte di energia per le cellule del colon;
  • possono aiutare a contrastare le infiammazioni e l’azione svolta dai radicali liberi;
  • possono aiutare a migliorare la funzionalità del sistema immunitario;
  • possono aiutare ad agire sulla crescita delle cellule;
  • possono aiutare a favorire l’assorbimento degli ioni;
  • può aiutare a contrastare patologie intestinali come il morbo di Crohn.

Per aiutare a mantenere in salute il microbiota, durante una dieta chetogenica può essere utile seguire alcuni pratici consigli e tutte le indicazioni del tuo medico, evitando di assumere integratori o prodotti senza averne prima avuto il consenso dal tuo medico. Solitamente gli esperti consigliano di:

  • introdurre il consumo di proteine del siero di latte e vegetali;
  • ridurre il consumo delle proteine animali;
  • aumentare il consumo di cibi e bevande fermentate come yogurt, acqua e latte kefir;
  • assumere prebiotici e probiotici;
  • diminuire la quantità di acidi grassi insaturi;
  • evitare il consumo di alimenti trasformati e dolcificanti artificiali;
  • consumare all’interno della dieta chetogenica ipocalorica alimenti di qualità.