L’altra Sardegna: cosa vedere a Luogosanto

luogosanto-sardegnaLe località interessanti in Sardegna sono tantissime ma spesso, i turisti finiscono con il visitare sempre le stesse 3 o 4 cittadine più famose. La Sardegna, invece, è un’isola tutta da scoprire a partire, proprio, dai luoghi più piccoli e nascosti, luoghi che sanno regalare emozioni uniche. Uno di questi è proprio Luogosanto. Luogosanto si trova nella provincia di Olbia-Tempio, nella regione storica della Gallura. E’ un tranquillo paese collinare, circondato da querce secolari, e permette una veduta panoramica così ampia da contemplare anche la coste della Corsica.

Di origini medievali, sorge ai piedi del Monte Juanni. Luogosanto, il cui nome è un chiaro riferimento alla lunga tradizione religiosa che ne ha segnato il destino, è costellato da una miriade di chiese e chiesette sparse nelle campagne circostanti.

Cosa vedere a Luogosanto

Chi arriva a Luogosanto non può perdersi la chiesa più importante del comune, quella di Nostra Signora di Luogosanto, che si trova nella parte alta del paese. Edificata nel XIII secolo, secondo lo stile romanico, alla chiesa venne poi concesso il titolo di Basilica Minore. Della versione duecentesca restano, però, ben poche tracce, considerando la ristrutturazione avvenuta nel XVII secolo.

Sul lato sinistro della facciata si scorge la bellissima Porta Santa, inizialmente completamente murata, e poi resa attraversabile per mezzo di una porta in bronzo che viene aperta ogni 7 anni, diventando meta di pellegrinaggio di fedeli.

Verso Arzechena si trova il Castello d Balaiana a cui si arriva solo per mezzo di una scala in gradini di pietra. Accanto al castello è situata la chiesetta di San Leonardo, tutta realizzata in granito e con un’unica sala interna a disposizione.

Molto interessanti sono le strutture appartenenti all’età nuragica. Una delle più importanti è situata ai piedi di Monte Casteddu. Si tratta della Capanna delle Riunioni, risalente all’età del bronzo: una struttura circolare in pietra sovrastata da rami, paglia e canne che insieme formano una cupola a forma di cono.