Marsa Alam: un paradiso per gli appassionati di immersioni

marsa alam mareNegli ultimi anni, Marsa Alam ha visto il proprio status di piccolo villaggio di pescatori passare rapidamente a quello di località turistica di grande fama. Questo drastico cambiamento non poteva che coincidere con una notevole crescita delle strutture ricettive e delle offerte a Marsa Alam sul web, che iniziano a fare capolino tra quelle dei poli turistici più affermati.

Nonostante ciò, la località egiziana è riuscita a preservare il naturale equilibrio dei propri ecosistemi, continuando a mantenere un posto d’onore tra le mete più gettonate per le immersioni.

Con il suo mare cristallino e la sua incredibile biodiversità, Marsa Alam rappresenta un vero e proprio paradiso per gli amanti delle discipline subacquee, che sono ampiamente valorizzate in questo tratto di costa d’Egitto. Basta dare un rapido sguardo alle proposte del tour operator Italiano Yalla Yalla per rendersi conto che le strutture ricettive sono le prime coinvolte nella promozione dell’attività in questione: molti alberghi sono convenzionati con i centri diving dei dintorni o comunque offrono assistenza per l’organizzazione delle immersioni, semplificando la vita a tutti gli interessati.

Attualmente, l’Abuda Dabab Lagoon, l’Elphinstone e la Dolphine House rappresentano i luoghi per immersioni più popolari di Marsa Alam. In particolare, Elphinstone è considerata addirittura una delle mete per immersioni più belle al mondo. La spiccata trasparenza delle acque del Mar Rosso consente di ammirare al meglio la bellezza dei meravigliosi fondali dell’area, che, tuttavia, costituiscono solo la cornice di quello che è il vero spettacolo.

Infatti, Elphinstone deve gran parte della sua fama a un ecosistema faunistico ricco di affascinanti esemplari di pesci di taglia grossa, tra cui vari tipi di squali. Il consiglio che si da generalmente è di evitare le immersioni in questo sito, se si è alla prima esperienza, perché è necessario raggiungere una profondità piuttosto notevole, per poterlo apprezzare al meglio.

Dolphine House è un’ottima alternativa per i non esperti, dato che le stenelle – una specie di delfino particolarmente affascinante – tendono ad avvicinarsi tranquillamente ai turisti in immersione. Il fascino faunistico cede il posto a quello di una flora rigogliosa e coloratissima nell’oasi di Abuda Dabab Lagoon, nota anche come Haven One. Questa è considerata una delle mete per il diving più suggestive dal punto di vista ambientale, anche per la presenza di diverse grotte marine, che possono essere esplorate dall’interno, rendendo l’immersione un’esperienza unica.