Cosa fare e vedere a Gallipoli

gallipoliGallipoli è una cittadina situata in provincia di Lecce, costruita su di un promontorio posto nella penisola salentina, in Puglia e, oggi, rappresenta una delle mete più gettonate per le vacanze estive. Questa piccola perla della Puglia in realtà si protende nel mar Ionio ben oltre i circa 3 km della penisola salentina infatti fa parte della cittadina anche l’Isola di Sant’Andrea unita alla terra ferma da un ponte.

Gallipoli fu una città greca e il suo nome ne conferma le origini infatti Gallipoli deriva da Callipolis che a sua volta deriva da Kalé Polis = Città Bella, fondata o almeno eretta dai Tarantini.

Per la sua collocazione sul territorio che le conferiva una forza naturale, nel senso stretto del termine, e le ricche fortificazioni che la circondavano, fu largamente disputata nel corso della sua storia. Gallipoli è composta da due parti: la città, identificabile con il nucleo vecchio che posto l’isola di origine calcarea, e il Borgo, comprendente la parte più nuova estesa sul promontorio.

Numerose sono le cose da vedere a partire dalla Fontana Ellenica, la più antica fontana Italiana, la cui ricostruzione risale al 1560. Nella parte posteriore è possibile ammirare cariatidi e telamoni posti a sostenere un frontone barocco con i tre rilievi raffiguranti le Metamorfosi di Dirce, Salace e Biblide trasformati in acqua.

Il Santuario del Canneto, a pochi metri dalla fontana, è un altro luogo di sicura importanza storica della città, deve il suo nome a una leggenda che fa risalire il ritrovamento di un’immagine della Vergine Maria proprio nel canneto di una vicino stagno paludoso. Il Santuario rimase distrutto da un incendio a seguito del quale venne ricostruito due volte rispettivamente nel XVI e XVII secolo.

Visitato il Santuario ci si può dirigere al Castello, che di origine romano-bizzantina, appartenne ad Angioni, Aragonesi e Spagnoli, che lo resero sempre più grande rivisitandolo ognuno con il proprio stile. Nel passato il castello avevo la chiara funzione difensiva mentre oggi è sede di un cinema all’aperto al quale conferisce certamente un fascino unico.

In Piazza Duomo possiamo invece ammirare e visitare la Cattedrale di S. Agata, santa protettrice della città pugliese. La cattedrale, costruita nella prima metà del XVII secolo, è uno meraviglioso esempio di barocco leccese, la facciata è stata recentemente restaurata per dare nuovo splendore a tutto l’edificio. All’interno della cattedrale, per gli appassionati e non, è possibile ammirare numerose tele dipinte tra il ‘600 e il ‘700, da una artisti locali e non, come i napoletani Giovan Domenico Catalano e Giovanni Andrea Coppola.

Ultimi due luoghi da visitare sicuramente se si decide di recarsi a Gallipoli sono il Palazzo D’Ospina e la Chiesa di S. Francesco di Paola. Il Palazzo D’Ospina deve il suo posto nella storia al fatto di aver dato i natali ad Antonietta De Pace, l’eroina risorgimentale che con Garibaldi fece ingresso a Napoli nel 1860.

Se si intende arrivare a Gallipoli in aereo bisogno atterrare a Lecce o all’aeroporto di Bari entrambe le città sono servite da voli giornalieri provenienti dalle principali città d’Italia, Lecce è certamente preferibile per la sua maggiore vicinanza, Bari invece è maggiormente servita in termini di tratte aeree.